Spesso ci rendiamo conto che la nostra camera da letto non è come la vorremmo. Ci piacerebbe fosse più luminosa, ma non sappiamo come raggiungere questo obiettivo se non con i classici corpi illuminanti, dal lampadario sul soffitto all’abat-jour sul comodino. Vi sono però alcuni passaggi-chiave per donare luminosità alla stanza, alcuni conosciuti, altri che spesso sottovalutiamo: di seguito una breve guida.

Trucchi per rendere luminosa la camera da letto: dalle tende agli specchi

La camera da letto è spesso una delle stanze della casa che maggiormente soffre l’assenza di luce. Vorremmo fosse luminosa come ambienti decisamente più ampi e spaziosi, tra cui la cucina e il salotto, ma non sappiamo come porvi rimedio se non con i classici apparati di illuminazione. Vi sono però alcuni escamotage spesso sottovalutati e che rendono la tua stanza un ambiente adatto all’ingresso della desiderata luce solare.

Alcuni rimedi sono piuttosto conosciuti, a cominciare dalla necessità di arredare la camera da letto con colori neutri. Bianco, rosa, azzurro, marroncino sono colori leggeri, chiari, che donano dunque lucentezza all’ambiente senza però rinunciare al colore. Di pari passo con l’arredo, anche la scelta dei colori delle pareti e degli armadi, ma anche delle tende: esse infatti filtrano l’ingresso della luce naturale del sole. Per far sì che tale luce non si disperda, è consigliato scegliere tende di tinta chiara e realizzate con materiali leggeri come il lino.

Anche la presenza di vetri e specchi è quantomai essenziale. Spesso le pareti non sono in vetro e gli accessori realizzati con questo materiale non sono così comuni nelle camere da letto. Per questo si può optare per ampi specchi, che rendono ancor più luminoso l’ambiente.

Lampadari, faretti, abat-jour: le principali fonti di luce artificiale

Sono dunque numerosi i consigli per rendere luminosa la propria camera da letto. Quelli appena descritti sono forse quelli meno comuni, o che comunque tendiamo a sottovalutare quando progettiamo l’arredamento della stanza. Senza però accantonare totalmente i più tradizionali sistemi di illuminazione. Una camera da letto, infatti, non può fare a meno della luce artificiale, specie se nel corso del giorno non entra mai in contatto con i raggi solari.

Ecco dunque che sono utilissimi ampi lampadari da appendere al soffitto, che generalmente illuminano l’intero perimetro della camera, o faretti LED che donano uno stile moderno e di design all’ambiente. Senza dimenticare le più tradizionali abat-jour sul comodino accanto al letto, per molti di noi la prima fonte di luce non appena ci svegliamo la mattina. Un abat-jour, o qualche faretto LED installato sul soffitto o sulle pareti, è consigliato anche per la scrivania in cui i bambini studiano o dove gli adulti lavorano. Le luci artificiali, unitamente alla luce solare che naturalmente filtra da porte e finestre, sono ciò che donano lucentezza e calore alla camera da letto. E, per questi motivi, è impossibile farne a meno.

Per qualsiasi consiglio sul perfetto arredamento della tua stanza, potete fare affidamento a Make Home 360 e alla competenza del suo staff.

×